WhatsApp +39 3804793455

Soluzioni di design per arredamento da ufficio: la scelta di sedie, scrivanie, librerie e tutti i complementi d’arredo per l’ufficio su quali mobili e accessori scegliere, come progettare la zona relax, fumatori e cucina, guida alla scelta del design per la sala riunioni e la reception e anche che tipo di illuminazione installare.

Perché arredare un ufficio

L’ufficio è il primo biglietto da visita di ogni azienda: il ricevimento dei clienti e dei fornitori deve avvenire in un ambiente comodo e funzionale Ormai, molti interior design e aziende come la nostra, si sono specializzati nella progettazione, creazione e arredamento di ambienti pubblici come appunto gli uffici. Un luogo di lavoro molto classico ma a volte molto asettico, sterile e privo di personalità: è vero che è un ambiente di questo genere non deve avere delle distrazioni, però deve essere sia funzionale, sia confortevole per chi deve passarci molte ore. Gli stessi progettisti che lavorano da noi, sanno benissimo che la creatività pullula in un luogo stimolante: l’attenzione non deve essere rivolta solo agli ambienti privati come la propria abitazione, bensì far emergere lo spirito del proprio brand con scrivanie, sedie, poltrone, banconi, scaffalature moderne e un bancone per la reception, il primo step per ogni cliente. Forme eleganti ed essenziali, ma con materiali leggeri e resistenti.

Avere più clienti grazie all’ufficio

Del resto, accogliere bene una persona significa presentarsi bene a un potenziale cliente, il quale potrebbe essere un esperto del settore ma anche un profano dell’argomento: ad entrambi serviranno solamente 30 secondi per decidere o meno di concludere un affare, basandosi sulla persona che lo accoglierà e soprattutto osservando l’ambiente circostante. Inutile dire che un luogo caotico, sciatto e disordinato è un pessimo biglietto da visita, così come un ambiente scarno, claustrofobico e soprattutto disorganizzato potrebbe scoraggiare le richieste di consulenze o altri servizi. Anche i dipendenti saranno più felici e produttivi se si lavora in maniera comoda: i propri collaboratori devono cercare di concentrarsi sul lavoro e la decisione di arredare in un certo modo gli spazi comuni, l’area relax e la reception influirà anche sul fatturato. Per ottenere questo, però, non serve certo un grosso investimento, bensì basta rivolgersi a una azienda leader nella progettazione e creazione di arredo personalizzato che si può occupare di collocare sedie da ufficio, scrivanie, poltrone, armadi, librerie, pareti attrezzate che fungono da pareti divisorie e contenitori per classificatori, fascicoli, cancelleria e decorazioni per personalizzare l’ambiente lavorativo.

Come arredare l’ufficio moderno

Un consulente d’arredo sarà pronto ad ascoltare ogni esigenza della clientela e a elaborare un preventivo su misura in breve tempo, al fine di trovare soluzioni ideali e con mobilio made in Italy di brand del calibro di Cosatto, Ingenia, Bontempi, Domitalia, Talenti, Altacorte, Vermobil, Midj e Connubia, Ditre, Felis, Samoa, Le Comfort, Rigosalotti, Salvetti: tutti leader nel creare elementi per ambienti privati come divani, poltrone, librerie, sedie, tavoli, sgabelli, librerie, mensole, scaffalature e altri complementi di arredo che possono abbellire e rendere funzionale il luogo di lavoro e definire gli spazi: le aree relax, la reception e le postazioni devono essere ben definite e separati tra di loro, altrimenti gli impiegati saranno sempre distratti.

Tuttavia, è bene rendersi conto che basta veramente poco per cadere in errore: ad esempio, sbagliare i colori. Uno studio, come un ufficio, deve essere caratterizzato da pareti chiare con nuance che vanno dal bianco, al crema, al grigio chiaro o dai toni come il verde acqua. In questo modo, inoltre, i piccoli spazi risulteranno molto più grandi. La scrivania è fondamentale: deve essere grande ma non ingombrante. Sarebbe meglio in vetro piuttosto che legno, in quanto è facile da pulire e si adatta meglio a un design moderno. L’importante è che sia comoda e pratica, ma bisogna tenere a mente che in base a questo complemento d’arredo, si abbineranno gli altri mobili, i complementi d’arredo e le decorazioni varie. Non lesinare su scaffali, cassettiere, librerie o pareti attrezzati, perché non si ha mai abbastanza spazio per archiviare. Le poltrone sono fondamentali: meglio acquistarle in pelle, nei toni del bianco e del nero, mentre le sedie da ufficio devono essere ergonomiche e soprattutto regolabili in altezza.

L’ambiente inoltre deve esser ben illuminato: la luce svolge un ruolo chiave perché favorirà il lavoro. Una luce diffusa con tonalità calde o bianche, ma anche quelle blu anti stanchezza. Meglio optare anche per lampade da scrivania o da terra, qualora ci siano gli spazi. Se lo spazio è ridotto, diventa necessario sfruttare le verticalità, ovvero le pareti. Soluzioni pensili da installare sopra alla scrivania e dove si riporranno libri, documenti, il modem o la stampante. L’importante è non caricare troppo ogni parete, altrimenti l’ufficio risulterebbe claustrofobico.

 

Share This