Uno dei colori neutri più amati, più usati e sempre di tendenza è il color tortora, da usare a piene mani su divano, cucina, zona notte e bagno: noi di Arredamento Pari Cucine a Rimini spieghiamo come usarlo negli oggetti e nei complementi d’arredo.

Arredo color tortora, come usarlo a Rimini

Il colore tortora ha preso piede grazie alla tendenza shabby chic, uno degli stili del 2019 che ha letteralmente spopolato in tutti gli ambienti casalinghi. Ma in pochi sanno davvero cosa caratterizza questo particolare tono neutro e come abbinarlo al meglio, specialmente se si vuole creare da zero uno stile di arredamento unico ed inimitabile. Sicuramente, nonostante ci sia la moda dettata da Pantone del blu intenso, il tortora resta ancora quello preferito dagli italiani per dipingere le pareti di casa e per i complementi d’arredo di interior design. È ormai assodato che il tortora sulle pareti arricchisca uno stile moderno e un design contemporaneo, quindi dà risalto a mobili, rivestimenti, oggetti e agli spazi della stanza in cui è applicato questo colore neutro. Proprio per il fatto di essere una tonalità che rientra tra i neutri, si sposa benissimo con le nuance naturali del legno, della pietra e dell’acciaio, come è molto di tendenza accostarlo a colori forti. Noi di Arredamento Pari a Rimini, però, mettiamo sempre in guardia i nostri clienti in quanto credono che il tortora possa abbinarsi con ogni cosa e ogni tono esistente sulla Terra, ma non è sempre così. Questa cromia neutra non disdegna affatto i contrasti e si adatta molto anche a degli ambienti vintage, visto che richiama il retrò, però ad esempio è bandito dallo stile classico. Quindi, se si ha un soggiorno in legno massello, con divano Chesterfield e poltrone abbinate in stile, meglio lasciar perdere. Una curiosità che poche persone sanno, a parte gli interior designer, è che il tortora non si presenta come un tono unico, bensì in diverse sfumature. La gradualità va da quella tendente al beige, al panna e al grigio scuro. Sembra una banalità, eppure per decidere l’abbinamento perfetto è un elemento fondamentale: nel primo caso si ha una gradazione di colore calda, nel secondo un tono neutro e nell’ultimo caso una nuance fredda. Queste sfumature si possono utilizzare nei complementi di arredo in cucina, nel salotto, nello studio, nel bagno e negli altri ambienti domestici.

Complementi d’arredo tortora per uno stile moderno

Uno dei complementi d’arredo che noi di Arredamento Pari Cucine a Rimini vendiamo più in assoluto è il divano, in quanto si utilizza a piene mani nella zona living e, a meno che non ci sia uno stile che impone un determinato colore, un elemento del genere color tortora è la scelta giusta per ottenere un ambiente rilassante e accogliente. Di solito, il sogno di tutte le donne è il sofà bianco di Charlotte di Sex and the City, ma diventa un azzardo se ci sono bambini, animali domestici o si è maldestri. Per evitare le macchie e avere un complemento tendente al bianco o ai toni del panna o dell’avorio, ci si può orientare sui toni del tortora e adattarli al mobilio esistente. Questo colore è ideale se si accosta a un arredo in legno, magari di tonalità scura, a un parquet in legno scuro o laminato, ai pavimenti in cotto, alle tende se sono di un colore molto appariscente come corallo, arancio o azzurro, a dei mobili grigi o neri e se si possiedono copricuscini per divano molto colorati. Se siete uno di quelli che cambia le federe dei cuscini arredo in base alle festività e alle stagioni, andate subito sul nostro e-commerce e cercate i divani che preferite firmati Egoitaliano, Midj e Felis.

Una cucina color tortora è facilmente collocabile in uno stile di arredamento moderno , grazie alle linee definite e molto nette, a differenza di uno stile classico in cui si troveranno linee irregolari e arrotondate. Uno svantaggio può essere la pulizia, in quanto su un tono tortora impronte e sporco possono spiccare, tuttavia non sembra scoraggiare gli utenti, i quali richiedono molto spesso questa nuance grazie all’apporto che porta a tutto l’open space o, nel raro caso di una cucina separata, all’ambiente. È una base ottima per delle combinazioni di colori infinite, perché si può abbinare un tavolo in legno con le sedie colorate, le pareti colorate, le basi e i pensili tortora abbinati agli elettrodomestici neri, grigi o di altri colori;  a un piano di lavoro in marmo; a un’isola colorata e a degli accessori da cucina in rame, che fa molto tendenza. 

Anche la zona notte può essere tortora, soprattutto se si abbinano tappeti di questa nuance al tessile letto, oppure a dei complementi d’arredo funzionali come il comodino e la cassettiera. Noi siamo rivenditori ufficiali dei marchi Altacorte, Ingenia Bontempi, Napol e Cosatto, tutte eccellenze del made in Italy e che hanno elementi da abbinare a una camera da letto tortora. Comodini a uno o più cassetti per tenere in ordine il lato del letto, come le cassettiere capienti da tre, quattro, cinque fino ai settimini per tenere ordinata la biancheria e le lenzuola, oltre a dare un tocco in più per quanto riguarda il design della zona notte.

Abbinamenti color tortora, quale stile sei?  

Per andare sul sicuro, soprattutto per i maniaci dello stile, le diverse sfumature di tortora possono adattarsi all’arredo. Ad esempio il tanto decantato shabby chic richiama i toni del panna e del beige, diversamente da uno stile industriale molto rude, buio e trascurato. Quindi, in questo caso, il tortora dovrà essere sì una combinazione di bianco e marrone, ma con una prevalenza di nero per trasformarlo in un grigio, in modo da richiamare il cemento delle vecchie fabbriche. Ovviamente, il tutto deve andare di pari passo con delle linee essenziali e senza austerità: basta anche un tappeto per smorzare l’atmosfera pesante del grigio. Il tortora è adatto anche a uno stile vintage, a patto che si applichi nelle pareti o si affianchi a una cromia bianca o i toni del legno, meglio se rovinato e graffiato. Lo stile provenzale è adatto al tortora, specialmente se affiancato al giallo chiaro e al marrone intenso. Infine, anche nel minimal il tortora può fungere da protagonista, rompendo la monotonia del total black o total white con elementi come plaid, tessuti, pareti, rifiniture o mobilio. Ovviamente, si cerca di avvicinarsi alla nuance prevalente. 

Nello stile vintage, questo tono può stare sulle pareti ma ad essa va affiancata la cromia bianca o qualche elemento in legno stile shabby, meglio ancora se finto rovinato, cioè graffiato apposta per farlo invecchiare. Poi c’è lo stile moderno ma al contempo provenzale che richiama elementi del primo e del secondo stile e il tortora può essere affiancato alle tonalità del giallo chiaro ma anche del marrone più intenso. In generale, gli abbinamenti migliori che si ottengono dai toni tortora sono quelli con il bianco, il marrone, il giallo ocra declinato dal più chiaro al più scuro e anche ai toni pastello di queste tonalità. 

Share This