WhatsApp +39 3804793455

Dividere gli ambienti di casa senza spendere un patrimonio tra operai, pulizie e soprattutto evitando lo stress? Noi di Arredamento Pari a Rimini abbiamo diverse soluzioni per rendere la tua abitazione perfettamente armonica e aggiungendo un tocco di stile: mai pensato di usare le pareti attrezzate come divisori?

Arredo casa con una parete attrezzata

Bellissimi gli spazi open space, peccato che, a lungo andare e per chi non è abituato agli spazi troppo ampi, nasca la necessità di dover dividere le stanze. Negli immobili moderni si tendono ad eliminare i muri non portanti proprio allo scopo di recuperare spazio e rendere l’ambiente molto più arioso, specialmente se si tratta di monocamere o monolocali. Del resto, un soggiorno può fungere da sala da pranzo e ospitare anche l’angolo cottura, mentre la zona notte può contenere la stanza da letto con un angolo studio o angolo relax.

Lo sappiamo bene noi di Pari Arredamento, negozio riminese votato all’arredo e design. Grandi marche come Cosatto, Ingenia, Bontempi, Domitalia, Talenti, Altacorte, Vermobil, Midj e Connubia, Ditre, Felis, Samoa, Le Comfort, Rigosalotti e Salvetti mettono a disposizione i loro pezzi forti in fatto di arredamento allo scopo di contribuire a dare una impronta di stile alla casa e renderla accogliente e con carattere.

Inoltre, anche i complementi d’arredo possono aiutare a dividere gli ambienti creando nuovi spazi senza minimamente intaccare la struttura dell’immobile e soprattutto costruire una parete. Ingegno e fantasia uniti agli arredi giusti possono creare delle ambientazioni originali e soprattutto utili, specialmente per chi è un divoratore di libri seriale o ha tanti soprammobili da mettere in ordine. Una libreria o una parete attrezzata posizionate nei punti strategici possono veramente fare la differenza e cambiare radicalmente una camera.

Libreria per dividere la zona giorno

L’utilizzo di una libreria per dividere lo spazio è una scelta tradizionale, anche perché questa soluzione si adatta a un arredamento classico, ma anche a un arredo contemporaneo. Meglio optare per la tipologia freestanding: esse sono state progettate per essere bifacciali. Ovvero, avere la possibilità di posizionare libri e accessori su entrambi i lati, creando la giusta privacy ma non privando l’ambiente della luce naturale, come farebbe un muro.

Questa soluzione potrebbe essere ideale per separare soggiorno e cucina, in modo da mantenere l’armonia e l’equilibrio. Del resto, questa tipologia di arredo ha elementi contenitivi che rendono il tutto multifunzionale senza sacrificare l’estetica e il design.

Infine, sarebbe un mobile più che utile per gestire molti oggetti che normalmente possono creare disordine e disarmonia in una casa, come libri, giornali, impianto HI-FI, TV, consolle di gioco e altro. Anche noi di Arredamento Pari Cucine a Rimini, grazie all’aiuto dei nostri esperti designer, possiamo creare delle soluzioni su misura proprio allo scopo di accontentare il cliente in tutte le sue esigenze.

 Parete attrezzata per la zona notte

Non esiste solo il soggiorno da dividere: anche la zona notte, qualche volta, ha bisogno di essere divisa. Il trend degli ultimi anni è quello di avere la camera padronale con bagno, però c’è da dire che non sempre è possibile separare nettamente i due ambienti.

Certo, bisogna anche rendersi conto se ci siano le condizioni per costruire un servizio igienico, ad esempio capire se l’impiantistica lo consenta ancor prima di rendersi conto degli spazi effettivi. Tuttavia, se si riesce a ricavarne uno, si può risparmiare una cifra consistente sulle opere murarie utilizzando dei semplici elementi separatori. Si tratta di una soluzione alternativa che molte persone trovano bizzarra, però è funzionale e soprattutto valida dal punto di vista estetico.

Inoltre, sempre usando una parete attrezzata freestanding, si possono collocare anche altri elementi, quali una TV o un impianto Hi-Fi anche in camera da letto, senza togliere spazio o creare confusione. Inoltre, ci sono tanti accessori come basi girevoli a 360 gradi, i quali permetterebbero di usufruire dello schermo da una e dall’altra parte, risparmiando soldi per l’acquisto di un altro apparecchio televisivo. Inoltre, una parete attrezzata può essere utile anche come contenitore di piccoli accessori, oggetti, prodotti per l’igiene e la pulizia del bagno e della stanza.

Ovviamente, la parete attrezzata come la libreria dovrà essere studiata in base alla conformazione dell’ambiente: non ha senso posizionare la struttura se nei pressi ci sono finestre, porte o corridoi e lo stile di questo mobilio dovrà rispettare quello della stanza principale, soprattutto per quanto riguarda la colorazione.

Share This