WhatsApp +39 3804793455

Il tavolino da salotto è un elemento di arredo indispensabile in una casa moderna per la sua versatilità: è qui che si appoggiano le bevande e le riviste, i telecomandi per la TV e i vari dispositivi e anche decorazioni ed elementi d’arredo di dimensione contenuta, però diventa esso stesso un oggetto di design per il living a causa della scelta dello stile di un tavolo per il soggiorno e per la sua collocazione centrale, in modo da catalizzare lo sguardo dei propri ospiti.

Tavolo soggiorno, come sceglierlo

Nonostante molti negozi fisici e online esperti e affidabili come il nostro showroom PariCucine, molte persone hanno dei seri problemi quando devono scegliere un tavolino da salotto. La storia insegna che esso è nato per appoggiare il caffè offerto agli ospiti, tanto che si è conquistato anche il nomignolo di tavolino da caffè. Del resto, quando si parla di arredare una casa si deve fare fronte a una miriade di stili, colori e soprattutto misure diverse: meglio un tavolo alto o basso per il soggiorno? Lo stile etnico si sposerà bene con il divano e la smart TV di un living moderno? Anche se molte persone le ignorano, esistono delle regole specifiche per non cadere in errore di fronte a una scelta di arredamento così importante.

Per prima cosa, bisogna considerare gli spazi a disposizione. Gli interior design svelano che la distanza ideale dal bordo del divano al tavolo è di 45 centimetri, in modo da essere abbastanza vicino per poter appoggiare un bicchiere e sufficiente lontano per stendersi e allungare le gambe. Oltre a questo, bisogna penare a tutti i probabili passaggi e attraversamenti della stanza: è consigliabile lasciare almeno 80 centimetri dal bordo del tavolo al mobile porta TV o dalla parete. Il tavolino non dovrà mai diventare un intralcio o ostruire un passaggio. Chi possiede un living stretto, saranno sufficienti solamente 60 centimetri.

Per quanto riguarda l’altezza di un tavolo da caffè, dipende dalla seduta. Di norma, la superficie del tavolo deve essere di circa uno o due centimetri più bassa del posto a sedere. I tavolini moderni hanno altezze standard variabili da 40 a 45 cm, ma qualora si disponga di un divano leggermente più alto oppure si vive di più in salotto rispetto alle altre zone della casa, è meglio optare per un elemento d’arredo più alto ma che non superi i 50 cm. In questa maniera si potranno appoggiare tazze, bicchieri e piatti e consumare un aperitivo in relax.

Consigli sulla scelta tavolino salotto

Essendo collocato in soggiorno, gli stili del tavolino e del divano devono risultare armoniosi e equilibrarsi a vicenda. Pari Cucine è diventato rivenditore ufficiale di marchi di arredamento importanti e soprattutto tutti Made in Italy, come ad esempio Ingenia, Bontempi, Domitalia, Altacorte, Midj e Connubia. Purtroppo, non serve a molto sapere di aver acquistato un prodotto firmato e italiano se poi il risultato è deludente. Alcuni consigli per la scelta: in caso di un divano tondeggiante e a tinta unita, meglio optare per un tavolino da caffè con le gambe allungate, mentre se il divano è più sottile e snello, il tavolo può essere pieno e con un piano in legno.

Attenzione ai bambini: qualora si hanno piccini che scorrazzano per casa, meglio non rischiare e scegliere un tavolino da soggiorno senza i pericolosi spigoli vivi, quindi a forma ovale o tonda. PEr chi vuole preservare il poco spazio a disposizione e averne di più per la famiglia, meglio optare per tavolini con ripiani, cassetti nascosti o scomparti.

Per quanto riguarda il colore, i tavoli laccati sono a disposizione in ogni nuance. Chi opta per una tonalità audace come arancione o verde acido, dovrà però integrare questo complemento d’arredo in un ambiente dai colori neutri per farlo esaltare, ovviamente riprendendo il colore prevalente nel living con decorazioni in un tono simile.

Materiali per un tavolino living

Anche i materiali sono importantissimi: il vetro fa sembrare il tavolo meno ingombrante e più facile da pulire e fa intravedere il tappeto, ma il legno dona più calore nonostante appesantisca l’ambiente, quindi non adatto per i piccoli spazi. Un tavolino da caffè in metallo può spezzare la monotonia di un living total white o black o total wood, a patto di evitare le composizioni che mescolano i metalli come l’ottone cromato. È permesso utilizzare il ripiano in vetro, ideale per alleggerire l’arredo.

 

 

Share This